VIAGGIARE IN AEREO CON IL NOSTRO AMICO A 4 ZAMPE

Tutto quello che c'è da sapere per portare il nostro cane o gatto in aereo con noi

Mi capita moltissime volte negli areoporti di essere fermata da gente curiosa e non che mi domanda come faccio a portare

Scheryl in aereo con me, se la imbarco in cabina od in stiva, cosa pago ecc..

Infatti sono tantissime le persone che vorrebbero viaggiare con il proprio cane e gatto ma non lo fanno perché non sanno come si fa, quali siano i requisiti ecc…

Devo dire che sull’argomento c’è ancora molta disinformazione, pertanto ho trovato utile dedicare un articolo a tutti coloro che come me non vogliono rinunciare a portarsi il proprio cane o gatto in aereo.

 

Le condizioni per viaggiare con il nostro amico a 4 zampe IN CABINA

1.Per poter viaggiare con noi in cabina occorre che il peso dell’animale non superi i 6-8 KG a seconda della compagnia aerea.

Il peso include trasportino e cibo. 

In alternativa potrà essere solo trasportato in stiva, soluzione che non adotterei mai personalmente.

2.Il cane o gatto deve viaggiare in un TRASPORTINO omologato IATA, le cui misure possono variare leggermente da compagnia a compagnia ma tali da consentire all’animale di poter stare in piedi e girarsi liberamente nel trasportino.

Vi consiglio  dimensioni massime di 46,5 x 25 x 13 cm. Suggerisco di acquistare un trasportino semirigido tale da poter essere

riposto facilmente sotto il sedile del passeggero di fronte al nostro sedile. Mi è capitato di salire su aerei molto molto piccoli e se avessi avuto il classico trasportino rigido non avrei mai potuto metterlo ai miei piedi.

3.E’ necessario il MICROCHIP e il PASSAPORTO europeo rilasciato dall’ASL veterinaria competente.

4. Il cane o gatto deve essere VACCINATO contro la RABBIA.

Il PASSAPORTO è un libretto contenente le generalità dell’animale (data di nascita, razza, nome, microchip…) e dispone di alcune sezioni relative alla vaccinazione antirabbica, certificato di buona salute e altre vaccinazioni.

La VACCINAZIONE ANTIRABBICA è obbligatoria se vogliamo portare il nostro amico fuori dall’Italia; va eseguita una volta all’anno

e dura 12 mesi. Se vaccinate il vostro cane o gatto per la prima volta, occorre innanzitutto che abbia compiuto i 4 mesi e occorre attendere almeno 21 giorni prima di partire perché serve il tempo all’organismo per maturare gli anticorpi.

Per l’ingresso in determinati Stati Terzi, come per esempio la Turchia, viene richiesto l’esame sulla titolazione degli anticorpi della rabbia.

Si tratta di un prelievo di sangue da effettuare dopo un mese dalla somministrazione del vaccino contro la rabbia, da spedire all’istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, che permette di verificare che il cane o gatto abbia sviluppato un numero sufficiente di anticorpi.

Se tale esame avrà esito positivo verrà annotato sul passaporto e sarà valido per tutta la vita del cane, a condizione che il vaccino venga ripetuto annualmente senza farlo mai scadere.

E’ buona norma ogni volta che partite redigere un certificato di buona salute da apporre sul passaporto, non oltre le 48 ore dalla partenza.

MA SIAMO SICURI CHE PROPRIO TUTTE LE RAZZE DI CANI SONO AMMESSE A VOLARE?

La risposta è no purtroppo.

Quasi tutte le compagnie aree non ammettono i cani o gatti dal muso “schiacciato” e alcuni cani considerati pericolosi.

In ogni caso visitate il sito della compagnia per verificare che il vostro cane o gatto sia accettato in volo.

MA QUALI COMPAGNIE AEREE ACCETTANO CANI O GATTI IN CABINA?

Oggigiorno la maggior parte delle compagnie di linea accettano il trasporto in cabina di cani o gatti. 

Solo alcune compagnie aeree come British airlines, Icelandair, Emirates non accettano animali in cabina.

Pertanto il mio suggerimento è di verificare che la compagnia con la quale intendete viaggiare consenta il viaggio in cabina anche al nostro fedele amico a 4 zampe.

Purtroppo le compagnie low cost come Ryan air Easy jet, Wizz Air non lo consentono, Vueling e Transavia invece sembra di si ma non escludo che tra qualche anno anche queste compagnie low cost si adatteranno a regolamentare il trasporto di animali.

COME FACCIO A PRENOTARE

Una volta deciso con quale compagnia partire, comprate i biglietti e comunicate subito la presenza del vostro amico in quanto solitamente non vengono ammessi più di due animali in cabina.

Prenoto sempre molto in anticipo proprio per non trovarmi la brutta sorpresa che non ci sia posto in cabina.

Quasi tutte le compagnie vi faranno pagare il biglietto una volta effettuato il check in all’andata e al check in al ritorno.

Si tratta di una procedura piuttosto lunga e vi consiglio di arrivare in aeroporto con largo anticipo. Mi è successo di perdere più di mezz’ora per pagare il biglietto.

Solitamente le tariffe si aggirano dai 40 a 80 euro a tratta.

QUARANTENA CANI E NON

E’ necessario verificare che la nazione che si intende visitare accetti l’ingresso dell’animale nel Paese.

Non sono poche le destinazioni che vietano di trascorrere le vacanze assieme al nostro amico a 4 zampe.

In Gran Bretagna dal 2012 è stata abolita la quarantena fortunatamente così come nei paesi Scandinavi..

Per esempio in Groenlandia è vietato l’accesso a cani e gatti per non rischiare di mescolare le razze.

In Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Islanda vigela quarantena.

Ciò significa che se volete portare il vostro amico, dovrete lasciarlo per 4 settimane dal veterinario della dogana, periodo durante il quale verranno effettuati tutti i controlli esami per verificare che in un mese il cane non abbia malattie.

BUONE REGOLE PRIMA DI PARTIRE

Prima di salire in aereo con il vostro cane gatto vi raccomando di abituarlo prima al trasportino in modo che prenda confidenza e pensi sia la sua cuccia. La mia Scheryl ormai ogni volta prendiamo posto in aereo e la metto nella sua borsa, si diverte si ribalta prima di appisolarsi per ore. Anzi il rullaggio dell’aereo alla partenza non la disturba minimamente e si mette a dormire subito.

Non dimenticate di portare dei tappetini assorbenti da mettere sul fondo del trasportino in modo che il cane o gatto possa all’occorrenza fare i suoi bisogni.

Evitate di dargli cibo durante il volo e dategli da mangiare durante lo scalo.

Non somministrategli pastiglie o calmanti al cane o gatto prima di salire sull’aereo; è vietato dalla maggior parte delle compagnie aeree perché ad alta quota potrebbero insorgere situazioni di collasso dovuti alla diminuzione del battito cardiaco e abbassamento della temperatura corporea.

Per ultimo ma non meno importante: fate in modo che fido sia pulito e non maleodorante.

DURANTE IL VOLO

Rassicurate il vostro amico soprattutto se si tratta del suo primo volo.. se sentirà che voi siete calmi lui farà lo stesso.

In alcuni voli ho trovato hostess molto gentili che mi hanno permesso di tenere Scheryl sulle gambe senza metterla sotto i miei piedi neppure durante la fase di decollo e atterraggio, ma non è sempre così: il più delle volte sono molto rigidi nel rispettare le regole.

In ogni caso vi suggerisco di tenere aperta qualche zip del trasportino così da farlo sentire meno in “gabbia”.

Una volta atterrati godetevi la vostra vacanza con il vostro amico a 4 zampe!!!!

Vi resterà un ricordo bellissimo e non ne farete più a meno!!!

 

RECENT ARTICLES

  

Il Sole di Mezzanotte

Una spiegazione del fenomeno ed informazioni su dove e quando vederlo

 

  

 

Come scegliere l'assicurazione di viaggio

Tutto quello che c'è da sapere prima di stipulare un'assicurazione di viaggio

 

   

Quando fare un viaggio alle Lofoten

Importanti informazioni sul clima e le stagioni delle isole Lofoten

 

 

REPORTAGES DI VIAGGIO 

ISTANBUL E LA CAPPADOCIA CHE NON TI ASPETTI

 

   POLONIA DA SCOPRIRE E GUSTARE

 

   PANORAMI SCOZZESI

 

SANTORINI: L'ISOLA COI TRAMONTI PiU' BELLI DEL MONDO

 

   LE SUPERBE ISOLE LOFOTEN

 

   ROMANIA: VIAGGIO NELLA TERRA DI DRACULA

 

   I LAGHI DI PLITVICE

 

    SENJA E LE LUCI DEL NORD

 

    DOLOMITI PARTE 1